Pubblicazioni

N° Documento
6084
Tipo di documento
ARTICOLO
Titolo
Leggi tutti i numeri di 'FMI - FACILITY MANAGEMENT ITALIA' online (dal n. 34/2017)
Sottotitolo
Autore
AA VV
Anno Pubblicazione
Editore
Luogo Edizione
N° Pagine
Parole chiave
rivista, facility management italia, servizi integrati, patrimoni immobiliari e urbani
Abstract
Terotec è il fondatore, promotore e partner scientifico di "FMI - Facility Management Italia", la rivista trimestrale dei servizi integrati per i patrimoni immobiliari e urbani, fondata nel 2007 con l'obiettivo di fondo di fornire a tutti i diversi operatori interessati il primo strumento di divulgazione tecnico-scientifica settoriale nel nostro paese: un "motore di saperi" in un'ottica tanto di "problem setting" quanto di "problem solving". In questa direzione "FMI" intende rappresentare un think tank nazionale di supporto al nuovo mercato dei servizi integrati di Facility Management, orientato tanto sulla individuazione e analisi degli aspetti di innovazione, peculiarità e problematicità che caratterizzano questo mercato, quanto sulla individuazione, presentazione e diffusione di case study e best practice di riferimento metodologico e applicativo. Al centro dell'attenzione sono posti in particolare quei servizi-chiave più rappresentativi del mercato italiano del Facility Management, vale a dire quei servizi maggiormente compenetrati con il funzionamento, la fruizione e la valorizzazione dei beni immobiliari e urbani: i servizi di manutenzione; i servizi di gestione e riqualificazione energetica; i servizi di pulizia e igiene ambientale; i servizi di gestione degli spazi; i servizi di anagrafica informatizzata. Il Comitato Scientifico che indirizza l'orientamento e gestisce i contenuti di "FMI" esprime le competenze di esperti settoriali tra i più riconosciuti e qualificati in ambito nazionale ed europeo, operanti nel mondo della committenza pubblica, dell'imprenditoria, dell'università, della ricerca scientifica e della normazione tecnica.
Link https://www.gsanews.it/categoria/rivista-online-fmi/
N° Documento
6564
Tipo di documento
ARTICOLO
Titolo
Il Superbonus 110% spinge all’integrazione del fotovoltaico nelle Smart Home
Sottotitolo
Autore
Torchiani Gianluigi
Anno Pubblicazione
21/12/2020
Editore
Luogo Edizione
N° Pagine
Parole chiave
incentivi & detrazioni fiscali, superbonus 110, fotovoltaico, smart home
Abstract
"La partnership tra SMA Italia e Vaillant Italia, racconta l’AD di SMA Valerio Natalizia, rientra nell’obiettivo di trovare un modo “intelligente” e tecnologico di gestire l’energia a livello residenziale. L’arrivo del Superbonus del 110% sta smuovendo le acque nel mondo dell’efficienza energetica, spingendo le aziende del settore a trovare nuove intese e partnership per facilitare l’accesso degli utenti all’incentivo governativo. Ne è un esempio la partnership siglata tra due big del settore nei giorni scorsi per consentire il miglioramento della classe energetica delle abitazioni: si tratta di SMA Italia, nome storico nella produzione di inverter e di soluzioni integrate per il mercato fotovoltaico, e Vaillant Italia, società specializzata nel settore delle tecnologie per il riscaldamento e la climatizzazione. In seguito all’accordo le pompe di calore ad alta efficienza Vaillant sono infatti una delle componenti della soluzione SMA 110 Energy Solution, dedicata proprio a installatori e privati interessati ad accedere alle agevolazioni fiscali. Sulle prospettive del mercato dell’efficienza energetica e del fotovoltaico EnergyupTech ha discusso con Valerio Natalizia, Amministratore Delegato di SMA Italia. ..."

N° Documento

6542
Tipo di documento
LIBRO
Titolo
Un Green New Deal sul patrimonio immobiliare pubblico: nuove economie ed effetti ecosistemici
Sottotitolo
Report finale LUGLIO 2020
Autore
Nomisma (a cura di)
Anno pubblicazione
2020
Editore
Nomisma
Luogo Edizione
N° Pagine
93
Parole chiave
green new deal, patrimonio immobiliare pubblico, riqualificazione energetica e sismica, nomisma
Abstract
"Uno studio realizzato da Nomisma evidenzia i risultati economici, sociali e ambientali conseguibili attraverso interventi di riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare pubblico non residenziale: un effetto moltiplicativo sul PIL italiano pari a 3,6 volte la somma investita, in grado di creare 870 mila nuovi posti di lavoro, una riduzione delle emissioni di CO2 pari a circa 934 mila tonnellate annue, una rivalutazione del valore degli immobili pari a oltre il 30%, risparmi energetici pari a oltre 450 milioni di euro all’anno, un aumento della sicurezza degli edifici ed una riduzione delle spese di manutenzione. ..."