News

N° Documento
6233
Tipo di documento NEWS
Titolo Appalti pubblici: Commissione UE apre procedura d’infrazione contro l’Italia. Osservati speciali subappalto e offerte anormalmente basse
Autore Faralla Ida
Numero
Del 29/01/2019
Estratto da
http://www.associazione-anip.it
Nazione
Data Primo Contatto
Data rimozione
Parole chiave gare & appalti, codice appalti, direttive europee, procedura infrazione, subappalto, offerte anormalmente basse
Abstract
"Lo scorso 24 gennaio la Commissione europea ha inviato all’Italia e ad altri 14 Stati membri dell’Unione europea (Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Germania, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria) una lettera di costituzione in mora, esortando tali Paesi a conformare la legislazione nazionale alle norme dell’UE in materia di appalti pubblici e concessioni. La lettera di messa in mora segna l’apertura della fase precontenziosa della procedura di infrazione, prevedendo un termine di due mesi entro il quale lo Stato in causa può comunicare le proprie osservazioni. Qualora non pervenga risposta o se le informazioni trasmesse non siano considerate soddisfacenti, la Commissione adotterà un parere motivato ex art. 258 paragrafo 1 TFUE, con cui constata la sussistenza della violazione del diritto dell’UE e invita lo Stato interessato a prendere tutte le misure necessarie per porre fine a tale situazione, nel termine massimo di due mesi. Nello specifico, la Commissione ha rilevato la non conformità del DLgs n. 50/2016 (Codice dei Contratti Pubblici), come modificato dal DLgs n. 56/2017, alla direttiva 2014/23/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, alla direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici ed infine alla direttiva 2014/25/UE sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali. La lettera di messa in mora – di cui deve ancora essere pubblicato il testo integrale – richiama l’attenzione del MAECI sulle seguenti norme: il calcolo del valore stimato degli appalti; i motivi di esclusione; il subappalto; le norme riguardanti le offerte anormalmente basse. …"
Link http://www.associazione-anip.it/2019/01/29/appalti-pubblici-la-commissione-europea-apre-una-procedura-dinfrazione-contro-litalia-osservati-speciali-il-subappalto-e-le-offerte-anormalmente-basse/

Clicca qui se non riesci a visualizzare la pagina
Note